La notte del ritorno dei Barbari

Giovedì 17 ottobre 2013 i podisti Sarmati tornano a Vigonovo, nella piazza dove nel 1993 era partita la prima edizione della Marcia dei Sarmati, evento che oggi conta migliaia di partecipanti e il prestigio di importanti monumenti messi a disposizione da vari enti pubblici e privati quali Villa Pisani a Stra 

Ritornano con il loro logo tondeggiante giallo con duepersonaggi metà guerrieri, metà runners, ironizzando su una popolazione assoldata dai romani nel quarto secolo che ha lasciato numerosi riferimenti toponomastici nel nord Italia. Il territorio di Vigonovo un tempo si chiamava Sarmazza, nome derivato presumibilmente dal contingente sarmato assegnato a Padova
.
Sarà un ritorno alla grande, con l'amministrazione comunale che sta mobilitando tutte le associazioni del paese, con strade che verranno chiuse al traffico, la grande piazza ottocentesca completamente a disposizione per ritrovo e per il “minivillage”, con centinaia di fiaccole lungo il percorso e un ristoro finale speciale.

Verrà proposto un allenamento in stile “corri per Padova”, percorsi di 8 km per i runners e 4 km per i camminatori. Ci saranno lepri con palloncino che cadenzeranno varie andature, naturalmente tutte donne. Fra queste, con qualche segno, qualcuna riprenderà i temi di “libere di correre” evento avvenuto in parco Sarmazza il 10 luglio con l'intento di esprimere il rifiuto alla violenza e la solidarietà alle donne.

La corsa è stata chiamata “Corri Coi Sarmati a Vigonovo”. L'idea è nata dopo che Fiasp e Marciapadova hanno segnalato l'intenzione di creare un ciclo di eventi nel mese di ottobre intitolati “aspettando la strapadova viva”. Ottobre era l'unico mese non cadenzato dagli ormai famosi allenamenti del giovedì nati prima con le “Corri per Padova” (da novembre a giugno) e proseguiti poi con le “Summer run” da luglio a settembre.
La Strapadova viva, manifestazione a cui i comitati Fiasp e Marciapadova tengono moltissimo, sarà domenica 27 ottobre. A Vigonovo ci saranno degli stand che la pubblicizzeranno. L'utile della strapadova viva andrà tutto in beneficenza per la lotta alla fibrosi cistica. Anche una parte degli eventuali piccoli utili della Corri coi Sarmati a Vigonovo andranno alla lotta alla fibrosi cistica, mentre il resto andrà a sostegno di una situazione di difficoltà presente in paese. Il bilancio della manifestazione sarà pubblicato su internet sui siti www.sarmati.it e su www.corricoisarmatiavigonovo.it

Il “minivillage” fatto di gazebi, che verrà allestito nella piazza ospiterà naturalmente anche tutte le associazioni che vorranno contribuire o mettersi in evidenza ed eventuali aziende sostenitrici. Le prime associazioni che hanno aderito sono state: ASD I sarmati, Comitato Sagra Tombelle, Corri per Donare un sorriso di Campolongo Maggiore, protezione civile di Vigonovo, Avis, ANPS Padova (associazione nazionale polizia di stato), Guardie ambientali d'Italia, Polisportiva Vigonovese, Gruppo Giovani della parrocchia di Vigonovo, Compagnia del Rastrello – asilo parrocchia di Vigonovo.

Il 17 ottobre il ritrovo è previsto alle 19.30, l'animazione ginnica di riscaldamento con gli istruttori della palestra Body Evolution inizierà alle 20. Alle 20.30 partenza dei runners e successivamente dei camminatori.
La partecipazione è gratuita. Per accedere al ristoro finale con pasta party organizzato in collaborazione con il ristorante il Doge, si richiede un contributo di 3 euro.

Per tanti runners abituali sarà un'occasione per venire a scoprire un paese, di oltre diecimila abitanti, con tanta storia legata sia a Padova che a Venezia.
Per tanti Vigonovesi non frequentatori abituali delle corse organizzate, sarà un'occasione per scoprire un mondo dove si fa sport con costi contenuti, con tante possibilità di incontro, scambio e socializzazione.

Rimane solo da scegliere di esserci!

 

Leonardo Candian (direttivo Sarmati)

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8